Agrochimico / nano agrofarmaco

 

Negli ultimi anni, si è riscontrata una sostanziale diffusione di patogeni nelle piante, causando seri danni economici all’agricoltura. Si è reso, quindi, necessario incentrare la proposta progettuale sulla sperimentazione di nuove tecnologie per l’ambiente che vadano nella direzione della risoluzione di questo problema.

TCT NANOTEH  si inserisce nel settore agrochimico con l’obiettivo di creare un nano agrofarmaco capace di contrastare il patogeno Xylella fastidiosa, colpevole del disseccamento rapido dell’olivo, un problema di estrema rilevanza per la nostra terra, la regione Puglia.

A questo proposito TCT NANOTECH interviene come capofila nel progetto DEMETRA, vincitore del bando regionale INNOLABS, avente la collaborazione di aziende, spin-off e centri di ricerca di comprovata esperienza nel campo. La nostra azienda ha seguito soprattutto l’ultimo approccio, occupandoci di effettuare lo scale-up del processo di caricamento del nano-formulato e della stabilizzazione dello stesso.

Questo a conferma delle innumerevoli  applicazioni della nanotecnologia in Italia e dei suoi conseguenti benefici.

TCT NANOTECH  è ancora una volta protagonista nell’innovazione,  abile nello studiare nanotecnologie e capace di creare prodotti che sono frutto dell’impiego di nanotecnologie per l’ambiente.

Così come siamo stati capaci di utilizzare nanomateriali e nanotecnologie per la creazione di un agrofarmaco, allo stesso modo, le nanotecnologie possono essere impiegate in svariati settori come le nanotecnologie per efficientamento energetico, la nanotecnologia biologica, la cosmetica, nanotecnologia nei tessuti, le vernici nanotecnologiche e tanto altro.